nap room VANITY FAIR 2017 design week mybarrMybarr all’interno della nap room di Vanity Fair allestita per il Fuorisalone 2017: una serata al Brian&Barry di Milano tra beauty e coccole gourmand

Ho urlato di gioia quando Alessia mi ha scritto che anche quest’anno Vanity Fair avrebbe allestito la nap room per il Salone del Mobile! Pensate che l’amicizia con Alessia è nata proprio in occasione della Design Week 2016: ci siamo conosciute un anno fa grazie a Vanity Fair.

Potevo mancare? No, e coinvolgo la mia migliore amica Alice per una serata tra donne senza bambini!

La location è l’esclusivo Brian&Berry Buiding a due passi da Piazza San Babila: saliamo nell’ascensore trasparente dove balleremo a fine serata e giungiamo al sesto piano. Wow!

La nap room 2017 di Vanity Fair

E’ tutto Vanity Fair addobbato e ci sono fiori, pomodori rossi, vestiti che vogliono essere toccati ed indossati nei prossimi eventi, e migliaia di altre tentazioni. Ma andiamo con calma. Quest’anno ho prenotato per tempo una piega express nell’angolo Phyto.

Fabiana donerà ai miei capelli sfatti onde morbide e naturali come piacciono a me e sarà una delle serate più divertenti della mia vita.

A casa proverò shampoo e maschera della linea Phytokèratine (per capelli deboli e danneggiati) con cheratina vegetale, acido ialuronico, crusca di riso e melograno: due prodotti ottimi!

nap room vanity fair 2017 phyto mybarr

Mentre Alessia sperimenta i trattamenti viso di Filorga, io e Alice iniziamo la serata con un calice di 10 Luppoli Le Bollicine Rosè del birrificio Angelo Poretti. Esiste qualcosa di più femminile di una birra rosa? Con le bollicine che stuzzicano i sensi, il barista mi mette tra le mani un elegante taccuino: deve aver capito che scrivo!!!

Scattiamo foto, ridiamo e passiamo al bancone dove è in corso l’aperitivo. Formaggi francesi a cui non riesco a resistere, accompagnati dai vini Santa Margherita. Un déjà-vu del bere dell’anno scorso!

Dopo due ore di selfie mal riusciti, Spritz time con Campari. Sono a mio agio con il top rosso passion.

Anche quest’anno posso dire “Grazie Vanity Fair per lo splendido relax nella nap  room!”.

Numerosi gli sponsor della serata: Activia ha proposto degli jogurt da bere che resistono 4 ore a temperatura ambiente, Nespresso ci ha svegliato con il suo caffè…mancava solo George Clooney, cara Vanity Fair!

Share / Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 thoughts on “L’evento più cool della Design Week? La nap room di Vanity Fair

  1. Ah, vi invidio! Avevo sentito parlare molto bene dei prodotti Filorga, mi è capitato di provare qualche campioncino di siero viso ed era molto buono infatti, solo che non gli ho ancora visti nei negozi, non so neanche quanto costano.
    P.S: se la prossima volta invitano anche George Clooney ti prego di farmelo sapere cosi faccio in modo di esserci anch’io 😛
    Buona serata!
    Cari saluti,
    Flo

Rispondi