patch talloni planter's mybarrRecensione patch talloni Planter’s maschera trattamento intensivo levigante idratante e rigenerante per talloni secchi e screpolati con papaina e aloe vera

Chi mi segue sa già che quest’anno sto combattendo con ogni mezzo necessario i talloni screpolati. Screpolati è riduttivo… fessurati, oserei dire, con scaglie di pelle che si fermano nelle calze o, addirittura, le smagliano. Ma fermiamo qui il simpatico quadretto: avete capito bene la situazione, ho i talloni in condizioni disastrose. La brava Chiara, della cui preveggenza io ormai sono convinta, mi ha mandato mesi orsono i patch talloni Planter’s, delle vere maschere ricchissime di attivi che si tengono in posa almeno 12 ore.

Com’è andata? Continuate a leggere….

Innanzitutto perché i talloni diventano secchi?

Le cause possono essere molteplici:

  • stare a lungo in piedi senza indossare scarpe anatomiche, creando un continuo sfregamento della pianta del piede
  • una scorretta postura del corpo
  • scarpe strette che impediscono una corretta circolazione sanguigna e quindi una diminuito apporto di ossigeno
  • clima arido
  • lavare i piedi a lungo in acqua calda senza mettere crema idratante
  • scarsa igiene
  • invecchiamento

Qualunque sia la causa, la soluzione è rimuovere lo strato cutaneo ispessito e mantenere idratata e nutrita la “nuova” pelle.

L’uso costante dei patch talloni screpolati Planter’s, ricchi di ingredienti attivi in grado di innescare il processo di turnover cutaneo come la papaina (derivato della papaia) e di fattori idratanti e nutrienti come l’aloe, l’urea, la vitamina B5, amminoacidi e oligo elementi riescono a riportare ad uno stato ottimale in termini di elasticità e morbidezza la cute del tallone.

Proprietà ed INCI patch talloni Planter’s

Come dicevamo, i patch talloni screpolati Planter’s sono delle vere e proprie maschere da tenere in posa per almeno 12 ore. Ogni confezione contiene 4 patch (quindi due applicazioni).

I patch talloni screpolati Planter’s sono made in Italy, senza profumo, non contengono parabeni, sono nickel tested  e dermatologicamente testati.

Il prodotto non unge e non macchia (confermo).

Studi clinici effettuati su volontari, dimostrano l’efficacia del prodotto dopo una settimana di applicazione (1 patch al giorno  su ogni tallone per 12 ore).

Sul packaging in cartone sono riportate attentamente le modalità d’uso in italiano, francese e inglese. Ai lati del pack, tutte le fasi dell’applicazione sono disegnate con dovizia di particolari per non incappare in errori.

  1. detergere e asciugare i piedi (aggiungo io, passatina di pietra pomice)
  2. togliere il patch dalla confezione (sembra un disegno Maya) e staccare la prima metà della protezione usando l’apposito invito
  3. fare aderire bene questa prima parte al tallone
  4. rimuovere la seconda parte, fissando la parte rettangolare al retro del calcagno e le alette laterali ai lati del tallone
  5. esercitare una leggera pressione per fare aderire bene il tutto
  6. rimuovere dopo 12 ore

Aggiungo io, lavare i piedi e applicare una crema idratante.

Tra gli ingredienti di questo INCI molto verde, troviamo:

  • Glicerina: umettante
  • Papaina: esfoliante
  • Urea: a seconda delle concentrazione, idratante o esfoliante (qui direi esfoliante)
  • Calcio Pantotenato: vitamina B5
  • Prolina: amminoacido
  • Alanina: amminoacido
  • Estratto di Aloe: alto contenuto di  vitamine, minerali e ha azione idratante, stimola la riparazione della pelle, calma infiammazioni e irritazioni e, grazie alle proprietà antibatteriche, ha anche un’azione purificante

INCI: Acrylates Copolymer, Glycerin, Papain, Urea, Calcium
Pantothenate, Proline, Alanine, Serine, Aloe Barbadensis Extract,
Xanthan Gum, Caprylyl Glycol, Magnesium Lactate, Potassium Lactate,
Magnesium Lactate, Magnesium Chloride, Sodium Citrate, Ethylexylglycerin

Dove acquistare e prezzo patch talloni Planter’s

Potete acquistare i patch talloni Planter’s al prezzo di €4,50  in farmacia, nelle erboristerie oppure su Amazon

Opinione patch talloni Planter’s

Confesso, quest’anno con i talloni sono andata giù pesante: pietra pomice, burri vari, la coccolosa maschera piedi Shaka , arrivando a usare persino quei “famosi” calzini che letteralmente ti spellano il piede, purtroppo ottenendo solo risultati temporanei.

Probabilmente, prodotti molto aggressivi, hanno sì un effetto esfoliante immediato, ma aumentano la secchezza a posteriori.

I patch talloni Planter’s, che mi sono piaciuti subito a “colpo d’inci”, sono il giusto compromesso: esfoliano e ammorbidiscono i talloni progressivamente, fornendo anche idratazione e nutrimento.

La mia esperienza è stata molto positiva, tant’è vero che ho acquistato la seconda confezione, per proseguire il trattamento: seguendo attentamente i disegnini l’applicazione è facile, il prodotto non cola ne unge, anzi mi ha stupito proprio perché il patch sembra quasi secco (io ho comunque messo una calzina più che altro per evitare che  si staccassero) e devo dire che già dalla prima confezione, ovvero due applicazioni, ho notato che i talloni sono più rosei e morbidi.

Patch talloni planter's mybarr opinioni

Chiaramente l’uso costante di una buona crema idratante completa il trattamento di mantenimento.

Avete già provato i patch talloni Planter’s? Cosa ne pensate? Lasciatemi un commento, ne sarei felice!

P.S. seguiteci su Instagram (@wwwmybarr) per essere sempre aggiornati su tutte le novità beauty!

Simona Rivetta

Io, Simona: nel 2004 ho cominciato ad appassionarmi alla cura della pelle e alla cosmesi. Passione che ho coltivato studiando, studiando, informandomi e studiando ancora. Scelgo prodotti ecodermocompatibili, possibilmente ecobio ma senza disdegnare la ‘chimica amica' o 'green chemistry’: efficace sulla pelle e innocua per l’ambiente. Appassionata di arrampicata sportiva, musicofila e bibliovora. Alla perenne ricerca del bell’essere. Born in 1969. Il mio Credo: Puoi acquistare il miglior make up sul mercato ma, per un risultato ottimale, devi cominciare dalla cura costante della pelle e dalla scelta consapevole dei prodotti.
Simona Rivetta

Leggi anche...

Simona Rivetta

About Simona Rivetta

Io, Simona: nel 2004 ho cominciato ad appassionarmi alla cura della pelle e alla cosmesi. Passione che ho coltivato studiando, studiando, informandomi e studiando ancora. Scelgo prodotti ecodermocompatibili, possibilmente ecobio ma senza disdegnare la ‘chimica amica' o 'green chemistry’: efficace sulla pelle e innocua per l’ambiente. Appassionata di arrampicata sportiva, musicofila e bibliovora. Alla perenne ricerca del bell’essere. Born in 1969. Il mio Credo: Puoi acquistare il miglior make up sul mercato ma, per un risultato ottimale, devi cominciare dalla cura costante della pelle e dalla scelta consapevole dei prodotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.