Share / Condividi

Origins Ginzing peel off mask maschera viso detox e lisciante mybarrRecensione Origins Ginzing peel off mask maschera viso profumata ad effetto purificante e astringente pori in vendita da Sephora. Confronto tra le maschere peel off Origins, Boscia, Clinians e L’Action Paris

Sino a qualche tempo fa ero scettico e poco convinto sulla reale utilità delle maschere peel off, mi sembravano più un giochino divertente imposto dal marketing che qualcosa di veramente utile. Dopo avere provato più di una maschera peel off ho iniziato a capire la vera potenzialità di questo tipo di maschere e sopratutto la possibilità di adattamento del prodotto in base alle proprie esigenze: immaginate di poter usare una maschera viso, contemporaneamente una maschera purificante e soprattutto di

poter usare la maschera sulla parte del viso che preferite. Oggi vi parlo di Origins Ginzing peel off mask, una delle novità presentate al “pressday Sephora prodotti primavera estate 2018” e presente all’evento “Super Ingredients Sephora” a cui io e Chiara abbiamo preso parte.

Proprietà ed INCI Origins Ginzing peel off mask o maschera viso peel off

Origins Ginzing peel off mask è una maschera viso a “strappo” a base di ingredienti naturali. Origins Ginzing serve a purificare la pelle in profondità rimuovendo le cellule morte ed i residui di impurità. La maschera viso aiuta a restringere i pori, donare un aspetto più radioso e a rendere la pelle più liscia. Tra gli ingredienti:

  • chicchi di caffè
  • radice di ginseng
  • limone
  • pompelmo
  • menta verde
  • arancia
  • mela
  • alghe
  • zucchero di canna
  • oli essenziali

Origins formula i propri prodotti con ingredienti naturali e biologicamente certificati utilizzando olio essenziale 100% naturale. I prodotti Origins sono senza parabeni, ftalati, glicole di propilene, olio minerale, PABA, petrolio, paraffina, DEA e ingredienti animali. Il processo di fabbricazione dei prodotti Origins deriva da fonti eco-sostenibili.

INCI: Water, Alcohol Denat., Polyvinyl Alcohol, Zea Mays (Corn) Starch, Silica, Hexylene Glycol, Citrus Limon (Lemon) Peel Oil*, Citrus Grandis (Grapefruit) Peel Oil*, Mentha Viridis (Spearmint) Leaf Oil*, Citrus Aurantium Dulcis (Orange) Peel Oil*, Limonene, Linalool, Citral, Panax Ginseng (Ginseng) Root Extract, Pyrus Malus (Apple) Fruit Extract, Algae Extract, Camellia Sinensis (Green Tea) Leaf Extract, Citrus Aurantium Dulcis (Orange) Fruit Extract, Citrus Limon (Lemon) Peel Extract, Saccharum Officinarum (Sugar Cane) Extract, Isoceteth-20, Caffeine, Xanthan Gum, Aminomethyl Propanol, Carbomer, Phenoxyethanol, Mica, Iron Oxides (Ci 77491), Titanium Dioxide (Ci 77891). *Essential Oil

Dove acquistare e prezzo di Origins Ginzing peel off mask o maschera viso peel off

Origins Ginzing è venduto da Sephora in tutti i negozi fisici o sullo shop online ad un prezzo di 25€ nel formato da 25ml.

Opinione Origins Ginzing peel off mask o maschera viso peel off

Prima di tutto mettete nei preferiti l’indirizzo di questo articolo perchè quando comprerete il prodotto tornerete per leggere le info e le istruzioni. Come mai?

Semplice, sul tubetto di Origins Ginzing peel off mask è quasi impossibile leggere le info, le proprietà e l’INCI. Le scritte sono talmente piccole e confuse con i riflessi perlacei del tubetto che probabilmente rinuncerete a decifrarle. Io ho fatto un ingrandimento digitale, ho 10/10 di vista ma….

Origins Ginzing peel off mask maschera viso detox e lisciante mybarr

Come si usa…
  • rimuovere trucco e comunque detergere bene il viso
  • applicare uno strato di maschera peel off sulla parte del viso che desiderate (no contorno occhi, sopracciglia, attaccatura capelli)
  • attendere che la maschera asciughi (*leggi sotto)
  • rimuovere la maschera iniziando a strappare dall’esterno verso l’interno del viso

* sulla confezione non è indicato un tempo di asciugatura, le istruzioni (in inglese) dicono “attendere che si asciughi” mentre sul sito di Sephora sono indicati 7 minuti come tempo di asciugatura.

La verità sta nel mezzo o forse oltre, cioè la maschera sarà pronta da strappare quando inizierà a tirare e sarà secca al tatto. Io direi circa una decina di minuti ma tutto dipende da quanto spesso farete lo strato di maschera e dalla temperatura della stanza. Per essere proprio sicuri basta fare una bella smorfia e notare se i bordi della maschera iniziano a staccarsi.

Origins Ginzing peel off mask maschera viso detox e lisciante mybarr

Sensazioni e dettagli…

Il profumo è agrumato e la consistenza cremosa molto collosa di un colore arancio. Bellissimi i riflessi ambrati o aranciati che emette la maschera durante l’asciugatura, sembra quasi una maschera dorata.

La maschera si stende bene ed inizia il processo di asciugatura dopo circa un minuto dalla posa. Ho avuto tutto il tempo per stendere con tranquillità il prodotto aiutandomi con un pennellino da trucco (poco pratico), lo vedete nella foto del dettaglio del tubetto. Ho appena ordinato i pennelli in silicone a meno di 3 euro specifici per stendere le maschere viso su Amazon.

La cosa bella delle maschere peel off è che possiamo usarle come e dove vogliamo. E’ come usare dei cerotti purificanti ma dimensionabili a piacere. Ieri sera ad esempio ho usato Boscia maschera nera peel off al carbone in alternativa ai cerotti naso al carbone Balea o i cerotti nasali Caolion per fare un pell off della punta del naso, pratico, immediato e funzionale!

Risultati e comparazioni Origins, Boscia, Clinians e L’Action Paris…

Il potere di strappo…

Se dovessi parlarvi di “strappo” direi che Boscia maschera nera peel off al carbone strappa con più forza rispetto a Origins Ginzing che strappa a pari merito con Clinians maschera detox viso. Una categoria a parte la merita L’action Paris peel off gel mask che ha una consistenza diversa e non è una vera e propria maschera a strappo ma è come rimuovere una pelle delicatamente.

Origins Ginzing peel off mask maschera viso detox e lisciante mybarr

I cerotti Caolion e Balea sono un prodotto diverso quindi non li includo nelle comparazioni e comunque hanno un potere di “strappo” fortissimo.

Il profumo…

Per il profumo vince sicuramente Origins a mani basse con il forte sentore agrumato, a seguire L’action Paris con il suo delicato profumo di pompelmo mentre non si classificano Boscia e Clinians perchè non hanno una profumazione ben definita.

Il potere purificante…

In questo caso Boscia è la maschera che purifica meglio la pelle, seguita a pari merito da Origins e L’action Paris mentre Clinians, secondo me, si classifica in ultima posizione.

Praticità d’uso…

Origins Ginzing è il prodotto che esce meglio dal tubetto perchè pur essendo colloso è meno denso degli altri, a seguire a pochissima distanza Boscia. Rimangono al palo L’action Paris e Clinians perchè sono difficilissimi da “spremere” e fare fuoriuscire dalla busta. Per la stesura sul viso ancora una volta in testa Origins Ginzeng e a seguire Boscia poi L’action Paris ed in fine Clinians.

I migliori ingredienti…

Ragazzi qui Boscia e Origins se la giocano a pari merito, gli ingredienti sono davvero particolari, personalmente però trovo gli ingredienti di Boscia molto più ricercati rispetto a quelli di Origins. L’action Paris con cannella e pompelmo è qualcosa di soggettivo ma, a parte questi due, il resto dell’INCI non evidenzia nulla di troppo ricercato. In Clinians troviamo qualocosa di particolare come l’estratto di orchidea e la vitamina PP ma ripeto, gli INCI di Boscia ed Origin sono una spanna sopra.

Potere astringente pori…

Mi sento di dire che L’Action Paris è la maschera viso che forse mi ha colpito di più in quanto a potere astringente pori ma si sono difesi molto bene anche Origins e Boscia. Non ho ricordi eclatanti seppur soddisfacenti con Clinians.

Effetto finale d’insieme…

Premetto che le varie comparazioni fatte sono solo a titolo soggettivo e si basano sulla mia personale esperienza, non voglio togliere meriti o darne in maniera assoluta.

Tra Origins Ginzing peel off mask, Boscia luminizing black mask carbone, Clinians maschera detox viso e L’action Paris peel off gel face mask sono rimasto molto colpito da Origins e Boscia per gli ingredienti ed anche per i risultati finali. Origins dalla sua ha anche un ottimo profumo ma non mi sento di scegliere un vero vincitore. L’effetto pulizia sulla pelle è comunque presente con tutte e quattro le maschere anche se in Boscia è più evidente.

Per quanto riguarda il risultato d’insieme ogni maschera produce buoni effetti, forse la vera differenza sta negli ingredienti e nel profumo quindi la risposta a qual è il vero vincitore sta dietro ad una domanda: “In base a cosa sceglieresti un prodotto di skincare? Ingredienti, praticità o prezzo?”.

Per quanto mi riguarda userò a fasi alternate Origins e Boscia anche perchè i due formati da 25ml (Origins) e 80g (Boscia) dureranno veramente a lungo e sono molto pratici da utilizzare. Clinians e L’Action Paris però dalla loro hanno un prezzo basso e dei buoni risultati, quindi possono essere acquistati anche solo per curiosità.

Considerazioni…

Devo dire che ogni pelle reagisce in maniera differente ai vari prodotti e se su di me un determinato prodotto produce determinati effetti e sensazioni non è detto che gli stessi li abbia un’altra persona. Dobbiamo quindi considerare tutti gli elementi e le proprietà di ogni singola maschera per determinare il vero vincitore che poi sarà quello che più si adatta alle nostre reali esigenze o preferenze.

Avete mai provato una maschera peel off? Conoscete Origins? Raccontatemi la vostra esperienza, vi aspetto nei commenti.


Share / Condividi

2 thoughts on “Origins Ginzing peel off mask VS Boscia, Clinians e L’Action Paris

  1. Sai che anch’io finora non ho avuto un buon rapporto con le maschere peel off, sarà che tutte quelle che ho provato non sono state molto efficaci. Questa di Origins mi incuriosisce per gli ingredienti particolari, oltre che per il fatto che è arancione! 🙂

    1. Ciao Sara…questa è davvero particolare…Bisogna “carpire” la vera essenza delle peel off perchè forse ci aspettiamo un risultato simile alle classiche maschere in tessuto o simili…. Buona serata

Rispondi