crema mani kilig cosmetics probiotici mybarr opinioniRecensione crema mani Kilig Cosmetics: crema naturale con Biotilys estratto dai buoni batteri probiotici per contrastare secchezza e disidratazione delle mani

Kilig è una parola lituana che significa “piacevole esperienza emozionale”. Avevo incontrato questo brand al Cosmoprof 2019, provando altri prodotti della loro linea, una delle prime (perlomeno che ho visto io)  a contenere probiotici che mi erano proprio piaciuti. Kilig Cosmetics ha infatti brevettato Biotilys, un preparato estratto dai probiotici che aiutano a ripristinare l’idratazione naturale della pelle delle mani e a lenire eventuali irritazioni. Come mi sono trovata con la crema mani Kilig? Lasciamo che Kilig si descriva da sè “piacevole, delicato e fresco”. Questa la filosofia di Kilig! Vogliamo aiutarvi a vivere un “momento Kilig” risolvendo i problemi della vostra pelle sensibile in un battito di ciglia. Delicata e anallergica, tutta la linea Kilig include Biotilys, estratto dai probiotici. Si, avete letto bene: probiotici, i batteri buoni che aiutano a riparare la pelle. Sedetevi, amici, e godetevi il vostro momento Kilig.”

Effettivamente, la promessa è mantenuta: le mie rovinatissime, delicatissime zampette hanno tratto grande giovamento da questa crema, non ecobio, ma definibile naturale anche dopo una salita su cascata di ghiaccio, con le mani sì protette dai guanti, ma comunque esposte a freddo e umidità.

Caratteristiche ed INCI crema mani Kilig Cosmetics

La crema mani Kilig, contenuta in un comodo tubetto da 75 ml, è certificata anallergica. Da test condotti dall’azienda, dopo due ore dall’applicazione, l’idratazione migliora del 21%.

Il PAO non è indicato, ma l’azienda segnala la data entro la quale si consiglia di utilizzare il prodotto (nel mio caso, febbraio 2021).

La crema mani Kilig non contiene profumo. Inoltre, la formula, non untuosa nè appiccicosa, consente di riapplicare il prodotto quando se ne sente il bisogno.

Tra gli ingredienti troviamo:

  • burro di karitè: nutriente, emolliente, dermoaffine
  • lactobacillus ferment lysate: i probiotici da cui viene estratto il brevettato Biotilys
  • ceramidi: riparatrici, veri e propri “mattoncini” del film idrolipidico

INCI: Aqua, Caprylic/Capric Triglyceride, Hydrogenated Polydecene, Glycerin, Polyglyceryl-3 Dicitrate/Stearate, Cera Alba, Tapioca Starch Polymethylsilsesquioxane, Sorbitol, Cetearyl Alcohol, Butyrospermum Parkii (Shea) Butter, Theobroma Cacao (Cocoa) Seed Butter, Lactobacillus Ferment Lysate, Bis-PEG-18 Methyl Ether Dimethyl Silane, Dipotassium Glycyrrhyzinate, Panthenol, Tocopheryl Acetate, Xanthan Gum*, Isocetyl Alcohol, Ceramide NP, Cetyl Alcohol, Acrylates/C10-30 Alkyl Acrylate Crosspolymer, Tocopherol, Lecithin, Ascorbyl Palmitate, Glyceryl Stearate, Glyceryl Oleate, Citric Acid, Sodium Hydroxide, Dimethicone, Ethylhexylglycerin

Prezzo e dove acquistare rimedio per mani secche con probiotici

Potete acquistare la crema mani Kilig nei punti vendita consigliati dal brand
ad un prezzo indicativo di 4,50 euro.

[amazon_auto_links id=”13576″]

Opinione crema mani Kilig

Come sapete, uso parecchio le mani: per sport, per l’orto (ebbene sì, trasferirsi fuori Milano mi consente di avere un orto). Mani operose le mie che si seccano facilmente e che mi hanno fatto diventare pellicina-dipendente: non mangio le unghie, ma che fastidio ste pellicine!
Con la crema Kilig riesco a mantenere una buona idratazione, evitare le pellicine tentatrici e andare in giro con delle mani da fabbro.

A dire il vero, Chiara e Valentino, sapendo di queste mie zampe nervose già mi avevano mandato un ottimo prodotto che ho usato con piacere, la crema mani Alkemie e anche stavolta non hanno mancato di pensare a me.

La crema mani Kilig non contiene profumo aggiunto, ma ha un suo profumo, quasi impercettibile ma buonissimo, di pulito, di bambino, di cose buone.

[amazon_auto_links id=”13576″]

La texture è corposa e niente affatto untuosa (contiene amido di tapioca): si assorbe con grande facilità ma crea un “film” morbido e molto gradevole.

crema mani kilig cosmetics probiotici mybarr opinioni

La uso mattino e sera, possibilmente a mani umide e calde, e me la porto anche in ufficio senza paura di impastare tastiera o vestiti. Anche con Kilig ho fatto la prova notte: dopo la giornata passata a salire cascate di ghiaccio, ho steso un bello strato corposo e infilato guantini protettivi. La mattina dopo, mani sfiammate. I risultati duraturi sono arrivati a partire dalla seconda settimana di uso continuativo.
Per me, questo prodotto è promosso!

E voi avete già provato prodotti del brand lituano Kilig Cosmetics? Rispondetemi nei commenti e continuate a seguire mybarr su Instagram per scoprire tutte le novità di make up, skincare e benessere!

About Simona Rivetta

Io, Simona: nel 2004 ho cominciato ad appassionarmi alla cura della pelle e alla cosmesi. Passione che ho coltivato studiando, studiando, informandomi e studiando ancora. Scelgo prodotti ecodermocompatibili, possibilmente ecobio ma senza disdegnare la ‘chimica amica' o 'green chemistry’: efficace sulla pelle e innocua per l’ambiente. Appassionata di arrampicata sportiva, musicofila e bibliovora. Alla perenne ricerca del bell’essere. Born in 1969. Il mio Credo: Puoi acquistare il miglior make up sul mercato ma, per un risultato ottimale, devi cominciare dalla cura costante della pelle e dalla scelta consapevole dei prodotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.